Taccia la destra catanese. Corso Sicilia frutto della incapacita della amministrazione Pogliese .

Di
Carmelo Finocchiaro
|
21 Gennaio 2020

Taccia la destra catanese. Corso Sicilia frutto della incapacita della amministrazione Pogliese . La disperazione si risolve, non si combatte.. Azione chiede che il Sindaco convochi forze politiche e sociali.

Non abbiamo dubbi noi di Azione che il Corso Sicilia non può restare nelle condizioni in cui si trova. Al calare della sera, i portici diventano la dimora per la notte di centinaia di disperati, catanesi e no. Viviamo gli effetti delle norme previste da Salvini che pesano fortemente sulla vivibilità delle citta’. Il cosiddetto decreto sicurezza. Basta valutare che i dati, drammaticamente dimostrano, l’aumento degli immigrati clandestini. In tutta Italia. Per questo crediamo che gli uomini della destra catanese a partire dall’avvocato Maravigna, leghista insieme ad altri, debbano tacere. A dichiararlo e Carmelo Finocchiaro di Azione – CataniaMetropoliInAzione. La propaganda nei social e solo demagogia tipica di una destra senza argomenti e senza proposte. Del resto l’amministrazione comunale è nelle loro mani. trovino la soluzione nel rispetto dei valori umani. Partendo anche dalle case lager affittate agli extracomunitari da tanti catanesi e su cui l’amministrazione catanese non vigila. Per questo invitiamo il Sindaco a convocare le forze politiche e sociali per trovare soluzioni umane e compatibili con la civiltà, la solidarietà e la costituzione repubblicana.

Altre notizie